Portale Trasparenza Comune di Rapallo - Legge Regionale 2 gennaio 2007, n. 1

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Riferimenti normativi su organizzazione e attività

Legge Regionale 2 gennaio 2007, n. 1
Numero: 0
Protocollo: 0
Strutture organizzative di riferimento: SUAP - Ufficio Commercio on line

articolo 32 della Legge Regionale 2 gennaio 2007, n. 1 e s.m. e i., relativi allo svolgimento dell’attività di commercio da parte degli HOBBISTI.

 

Art. 32. (Fiere, fiere promozionali e manifestazioni straordinarie).

 

1) La partecipazione alle fiere è consentita esclusivamente agli operatori già in possesso dell’autorizzazione

all’esercizio del commercio su aree pubbliche.

1 bis) “omissis”

2) Alle fiere promozionali e alle manifestazioni straordinarie partecipano gli operatori autorizzati all’esercizio del commercio su aree pubbliche e possono partecipare anche gli imprenditori individuali o le società di persone iscritte nel registro delle imprese, tramite rilascio della concessione temporanea di posteggio.

2.bis) Alle fiere promozionali e alle manifestazioni straordinarie possono partecipare, tramite rilascio della concessione temporanea di posteggio, anche gli hobbysti che non esercitano l’attività commerciale in modo professionale, ma vendono, in modo del tutto sporadico ed occasionale, beni provenienti esclusivamente dall’esercizio della loro attività di hobbysti, ad eccezione del settore abbigliamento

2 ter) I soggetti di cui al comma 2 bis devono essere in possesso dei requisiti di cui all’articolo 12 e devono, altresì, dichiarare preventivamente, sotto la propria responsabilità, la loro condizione di venditori non professionali.

Devono inoltre essere in possesso di tesserino rilasciato dal Comune ove si svolge la prima fiera promozionale o manifestazione straordinaria scelta . Il tesserino ha validità annuale ed è rilasciato per un massimo di anni cinque anche non consecutivi trascorsi i quali gli hobbisti per poter esercitare l’attività devono ottenere il rinnovo.Il tesserino non è cedibile o trasferibile e deve essere esposto in modo visibile e leggibile al pubblico e agli organi preposti al controllo, Il tesserino è vidimato dal comune che organizza la fiera promozionale o manifestazione straordinaria prima dell’assegnazione del posteggio di cui al comma 2 bis.

2 quater) Si considerano venditori non professionali coloro che partecipano, fino ad un massimo di ventiquattro volte all’anno, alle fiere promozionali e alle manifestazioni straordinarie

2 quinquies) Il Comune, nella programmazione e nel regolamento comunale di cui all’articolo 36, stabilisce le relative disposizioni di attuazione e le modalità operative per garantire il rispetto delle condizioni di cui ai commi 2 bis, 2 ter e 2 quater. Il comune deve redigere un elenco degli hobbysti che partecipano a ciascuna fiera promozionale omanifestazione straordinaria.

2 sexies) Ai soggetti di cui al comma 2 bis, per i quali sia stata accertata la falsità delle dichiarazioni di cui al comma 2 ter, o privi del tesserino o della vidimazione, fatta salva l’applicazione delle sanzioni penali, viene interdetta, dal momento dell’accertamento, la partecipazione a tutte le fiere promozionali e le manifestazioni straordinarie del territorio regionale.

Contenuto inserito il 17-12-2015 aggiornato al 17-12-2015
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza delle Nazioni, 4 - 16035 Rapallo (GE)
PEC protocollo@pec.comune.rapallo.ge.it
Centralino 0185 680 1
P. IVA 00 209 910 991
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:
Il progetto Portale della trasparenza è sviluppato con ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it