Portale Trasparenza Città di Rapallo - INTERVENTI IN TEMA DI SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA (SLA) - DOTE DI CURA

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

INTERVENTI IN TEMA DI SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA (SLA) - DOTE DI CURA

Responsabile di provvedimento: Drovandi Annamaria
Responsabile sostitutivo: Ettore Monzu

Uffici responsabili

Distretto Socio-sanitario

Descrizione

La dote di cura consiste in una misura economica riconosciuta ai pazienti affetti da SLA destinata a sostenere la persona malata per le spese di assistenza a domicilio (spesa per assistente familiare assunta con regolare contratto, spese per servizi sociosanitari resi da cooperativa sociale o altro soggetto accreditato o convenzionato con Enti Pubblici della Liguria, spese di adattamento dell'alloggio, spese correlate alla malattia ad esclusione delle spese per farmaci o interventi di tipo sanitario, riconoscimento del lavoro di cura del familiare-caregiver, compartecipazione al costo dell'eventuale ricovero di sollievo (max 45 gg anche non consecutivi). Il contributo mensile varia da un minimo di euro 500 ad un massimo di euro 1000 in base all'intensità assistenziale definita da un punteggio sanitario che determina il livello di compromissione. Non è prevista una soglia ISEE di accesso alla misura.

Il richiedente per ottenere la misura economica deve presentare allo Sportello Unico Integrato il modulo di domanda compilato in tutte le sue parti (è possibile ricevere assistenza presso l'Ufficio stesso), sottoscritto dal diretto interessato o da chi ne fa le veci e corredato della Certificazione di Stadiazione (valevole ai fini della quantificazione del contributo) e dalla Certificazione attestante diagnosi di Sclerosi Laterale Amiotrofica (Cod RF0100 – RF0110).
Qualora l'interessato non fosse in possesso del codice di stadiazione riferito alla SLA può rivolgersi all'Azienda Ospedaliera San Martino – IST, dott.ssa Caponetto presso Clinica Neurologica oppure all'Azienda ASL 4 Chiavarese – Reparto di Neurologia, dott.Pizio;

Il Distretto Sociosanitario effettuerà una valutazione sociale domiciliare a cura dell'assistente sociale. L'Unità di valutazione (Unità di Valutazione Multidimensionale) entro 30 giorni dalla data di presentazione della domanda, provvederà alla valutazione finalizzata a conoscere la persona sotto il profilo clinico, alla valutazione sociale ed alla stesura del PIA (Piano Individuale Assistenza) sottoscritto dalla famiglia, volto a garantire appropriati livelli di assistenza.
Lo Sportello Unico Integrato provvederà alla “presa in carico” ed all'attivazione della misura entro 30 giorni dalla sottoscrizione del PIA.


Il modulo di domanda è reperibile :
sul sito del Comune di Rapallo Area Distretto Sociosanitario 14
presso lo Sportello Unico Integrato del Distretto Sociosanitario 14
sul sito della Asl 4 “Chiavarese”     http://www.asl4.liguria.it/ovinternet/servlet/urd/run/portal.show?c=784   

Chi contattare

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
La procedura si conclude entro 60 giorni dalla data di presentazione della domanda

Costi per l'utenza

Non sono previsti costi per l'utenza.

Modulistica per il procedimento

Regolamenti per il procedimento

Contenuto inserito il 09-01-2014 aggiornato al 09-01-2014
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza delle Nazioni, 4 - 16035 Rapallo (GE)
PEC protocollo@pec.comune.rapallo.ge.it
Centralino 0185 680 1
P. IVA 00 209 910 991
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:
Il progetto Portale della trasparenza è sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it