Portale Trasparenza Cittā di Rapallo - Assegno di Maternità

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

Assegno di Maternità

Responsabile di procedimento: Repetto Francesca
Responsabile di provvedimento: Drovandi Anna M.
Responsabile sostitutivo: Drovandi Anna Maria

Uffici responsabili

Sportello Agevolazioni Tariffe

Descrizione

Cos'è

L'assegno di maternità di base è una prestazione assistenziale concessa dai comuni e pagata dall'INPS (articolo 74 del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 51).

A chi è rivolto

Il diritto all'assegno nei casi di parto, adozione o affidamento preadottivo, spetta alle cittadine residenti italiane, comunitarie o di paesi terzi soggiornanti di lungo periodo ovvero titolari del diritto di soggiorno quinduennale o del diritto di soggiorno permanente. L’assegno di maternità spetta anche alle cittadine di paesi terzi riconosciute come rifugiate politiche, (Messaggio INPS n° 12712 del 21 maggio 2007) e dello status di protezione sussidiaria (art. 27, D.Lgs n. 251 del 19 novembre 2007), fermi restando gli altri requisiti di legge.

I limiti di reddito devono essere inferiori o uguali a quelli previsti dall'indicatore della situazione economica (ISEE) valido per l'assegno di maternità anno 2018 pari ad Euro 17.141,45

Le richiedenti non devono essere già beneficiarie di altro assegno di maternità INPS ai sensi della legge 23 dicembre 1999, n. 488.

Come funziona

La domanda va presentata al comune di residenza al quale compete la verifica della sussistenza dei requisiti di legge per la concessione delle prestazione  entro sei mesi dalla nascita del bambino o dall'effettivo ingresso in famiglia del minore adottato o in affido preadottivo, (articolo 13 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 21 dicembre 2000).

L'assegno non è cumulabile con altri trattamenti previdenziali, tranne se si ha diritto a percepire la quota differenziale.

L'importo dell'assegno è rivalutato ogni anno per le famiglie di operai e impiegati sulla base della variazione dell'indice dei prezzi al consumo ISTAT.

Chi contattare

Personale da contattare: Repetto Francesca

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
30 giorni

Costi per l'utenza

il richiedente non dovrà sostenere alcun costo

Modulistica per il procedimento

Riferimenti normativi

art. 74 D.Lgs 151/2001 D.L. 201/2011
 

Servizio online

Contenuto inserito il 09-01-2014 aggiornato al 06-08-2019
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza delle Nazioni, 4 - 16035 Rapallo (GE)
PEC protocollo@pec.comune.rapallo.ge.it
Centralino 0185 680 1
P. IVA 00 209 910 991
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:
Il progetto Portale della trasparenza č sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it