Portale Trasparenza Cittā di Rapallo - FONDO REGIONALE PER LA NON AUTOSUFFICIENZA (FRNA)

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

FONDO REGIONALE PER LA NON AUTOSUFFICIENZA (FRNA)

Responsabile di provvedimento: Drovandi Anna M.
Responsabile sostitutivo: Mario Vittorio Canessa

Uffici responsabili

Distretto Socio-sanitario

Descrizione

Il Fondo per la Non Autosufficienza, istituito con legge regionale 12/2006, modificato dalla Delibera di Giunta Regionale n. 219 del 07/03/2008, prevede l’erogazione di una misura economica pari a € 350,00 mensili, finalizzata al mantenimento a domicilio delle persone non autosufficienti.
La Delibera definisce il profilo di Non Autosufficienza come segue:
Persona che:
- non si alimenta da sola e ha bisogno di essere imboccata
- non è in grado di vestirsi e di lavarsi
- ha bisogno d’aiuto per muoversi all’interno e all’esterno dell’abitazione
- ha gravi disturbi cognitivi e comportamentali che alterano i rapporti relazionali con i familiari e con l’esterno
- è portatrice di comorbilità di più di due patologie disabilitanti, con trattamenti farmacologici necessari ripetitivi o urgenti.

Possono presentare la domanda per ottenere la misura economica anziani ultrasessantacinquenni e disabili.

REQUISITI:
Il richiedente, per poter ottenere la misura economica deve :
- essere cittadino italiano o europeo o cittadino extracomunitario titolare di permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo;
- essere iInvalido al 100% con riconoscimento dell’indennità di accompagnamento (ANZIANI);
oppure Portatore di handicap grave o in possesso della certificazione rilasciata da strutture ospedaliere, istituti scientifici o ASL (disabili considerati gravi ex lege (persone down e malattie rare)) con riconoscimento di invalidità al 100% e indennità di accompagnamento;
- avere una situazione reddituale e patrimoniale corrispondente ad un valore ISEE non superiore ai 12.000 euro.
- non essere inserito in residenze protette o RSA anche a titolo privato (ad esclusione dei c.d. Ricoveri di sollievo di durata max di 45 gg annui anche non continuativi) e non essere inserito in centri diurni a totale carico del servizio pubblico
Tutti i requisiti d’accesso devono essere posseduti al momento di presentazione della domanda.
Qualora nello stesso nucleo familiare siano presenti due o più persone non autosufficienti, è possibile riconoscere una misura per ciascuno dei soggetti non autosufficienti.

Il modulo di domanda è reperibile :

  •  sul sito del Comune di Rapallo Area Distretto Sociosanitario 14
  • presso lo Sportello Unico Integrato del Distretto Sociosanitario 14
  • presso i comuni di residenza:

 COMUNE di S.MARGHERITA LIGURE http://www.comune.santa-margherita-ligure.ge.it/default.aspx?pageid=page433

 COMUNE di PORTOFINO http://www.comune.portofino.genova.it/home2/gli-uffici

 COMUNE di ZOAGLI http://www.comune.zoagli.ge.it/node/32



Il modulo di domanda, una volta compilato in tutte le sue parti (è possibile ricevere assistenza presso gli uffici sopra indicati), sottoscritto dal diretto interessato o da chi ne fa le veci deve essere consegnato o allo Sportello Unico Integrato del DSS14, o agli sportelli di Cittadinanza degli Ambiti Territoriali sociali  dei comuni di residenza o direttamente all'ufficio protocollo dei comuni di residenza;
La domanda deve avere come allegato:
- Copia del verbale di accertamento di invalidità civile e assegno di accompagnamento;
- Certificazione ISEE valida (validità annuale);
- Copia del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, nel caso di cittadino extracomunitario.
Lo Sportello Unico Integrato esamina l'ammissibilità della domanda in relazione ai requisiti richiesti e comunica l'eventuale non ammissibilità all'interessato.
In caso di accoglimento della domanda lo Sportello Unico trasmette, per la valutazione sanitaria, copia telematica all'Azienda Sanitaria Locale che provvede comunicandone l'esito allo Sportello Integrato in via telematica;
In caso di mancanza dei requisiti sanitari per l'accesso alla misura lo Sportello provvede alla comunicazione all'interessato;
In caso di possesso dei requisiti sanitari l'assistente sociale provvede alla valutazione sociale mediante visita domiciliare;
Lo Sportello Unico inserisce l'esito della valutazione sociale nel programma regionale informatizzato e predispone la graduatoria degli ammissibili alla misura.
Le persone ammissibili vengono successivamente valutate in sede di U.V.M. (Unità di Valutazione Multidimensionale) per la predisposizione del Piano Individualizzato di Assistenza;
Gli ammessi alla misura devono sottoscrivere un patto all'assistenziale, che dà diritto all'erogazione della provvidenza economica a partire dal mese successivo alla firma dello stesso.

Chi contattare

Altre strutture che si occupano del procedimento

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
La procedura si conclude entro 60 giorni dalla data di presentazione della domanda.

Costi per l'utenza

Non sono previsti costi per l'utenza.

Modulistica per il procedimento

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: non disponibile
Contenuto inserito il 09-01-2014 aggiornato al 09-01-2015
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza delle Nazioni, 4 - 16035 Rapallo (GE)
PEC protocollo@pec.comune.rapallo.ge.it
Centralino 0185 680 1
P. IVA 00 209 910 991
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:
Il progetto Portale della trasparenza č sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it