Tipologie di procedimento

ATTESTAZIONE SOGGIORNO CITTADINI COMUNITARI E BRITANNICI

Responsabile di procedimento: DEFILIPPI Antonella
Responsabile di provvedimento: Bardinu Rossella

Uffici responsabili

Anagrafe

Descrizione

 

ATTESTAZIONE REGOLARITA' DI SOGGIORNO DEI CITTADINI COMUNITARI

Il Decreto Legislativo 6 febbraio 2007, n. 30 ha abrogato la carta di soggiorno per i cittadini comunitari o equiparati. A partire dall'11 aprile 2007 è competenza del Comune provvedere al rilascio dell'attestazione della regolarità di soggiorno dei cittadini comunitari, ai sensi del Dlgs 30/2007

 

QUALE E' LA PROCEDURA?

Il cittadino comunitario per richiedere l'iscrizione anagrafica deve presentarsi presso gli sportelli anagrafici con la documentazione richiesta a seconda della tipologia in cui ricade.

In particolare deve avere alternativamente uno dei seguenti requisiti:


1. essere lavoratore subordinato o autonomo;

2. disporre per se stesso e per i propri familiari di risorse economiche sufficienti e di una assicurazione sanitaria che copra tutti i rischi sul territorio nazionale. La tessera sanitaria europea (TEAM) rilasciata dal paese d'origine non sostituisce la polizza sanitaria;

3. essere iscritto presso un istituto pubblico o privato riconosciuto, per seguirvi un corso di studi o di formazione professionale e, nel contempo, disporre di risorse economiche sufficienti e di un'assicurazione sanitaria che copra tutti i rischi sul territorio nazionale e che abbia una durata almeno pari al corso di studi o di formazione professionale, se inferiore all'anno;

4. essere familiare comunitario che accompagna o raggiunge un cittadino comunitario già residente che abbia diritto di soggiornare in Italia sulla base dei requisiti di cui ai punti 1) 2) 3);

5. essere familiare di cittadino extracomunitario regolarmente soggiornante che sia in grado di dimostrare il rapporto di parentela e abbia la disponibilità di risorse economiche sufficienti, provenienti da attività lavorativa o da altre fonti di reddito, quantificate in relazione al numero di familiari da iscrivere

I familiari del cittadino dell'Unione aventi diritto di soggiorno sono:

  • Coniuge;

  • Discendenti diretti di età inferiore ai 21 anni o a carico e quelli del coniuge;

  • Ascendenti diretti a carico e quelli del coniuge;

QUALE E' LA DOCUMENTAZIONE NECESSARIA?

  1. Passaporto o carta di identità in corso di validità;

  1. IN CASO DI LAVORO SUBORDINATO:contratto di lavoro, comunicazione al centro per l'impiego e/o denuncia di rapporto di lavoro all'INPS, dichiarazione del datore di lavoro, copia busta paga recente;

  2. IN CASO DI LAVORATORE AUTONOMO: contratto di lavoro autonomo, a progetto, iscrizione alla Camera di Commercio, visure camerali da cui risulti l'attribuzione di numero di partita IVA, copia di dichiarazione dei redditi;

  3. ASSICURAZIONE SANITARIA o altro titolo idoneo a coprire i rischi nel territorio nazionale di durata almeno annuale;

  1. AUTOCERTIFICAZIONE DI POSSESSO, per se stesso e i suoi familiari, DI RISORSE ECONOMICHE SUFFICIENTI, da rendere sulla base delle seguenti cifre:

 

€ 5.977,79 cifra sufficiente al mio soggiorno

€ 8.966,68 cifra sufficiente al mio soggiorno + 1 familiare

€ 11.955,58 cifra sufficiente al mio soggiorno + 2 familiari

€ 14.944,47 cifra sufficiente al mio soggiorno + 3 familiari

€ 17.933,36 cifra sufficiente al mio soggiorno + 4 familiari

€ 11.955,58 cifra sufficiente al mio soggiorno + 2 o più figli minori di 14 anni

€ 14.944,47 cifra sufficiente al mio soggiorno + 2 o più figli minori di 14 anni e un familiare

€ 17.933,36 cifra sufficiente al mio soggiorno + 2 o più figli minori di 14 anni e due familiari

 

(tabella aggiornata al 2020)

QUALI SONO LE MODALITÀ DI PRESENTAZIONE?

La domanda viene compilata sull'apposito modulo direttamente all'Ufficio Anagrafe..

2 marche da bollo da 16 euro e importo per i diritti di segreteria pari a 52 centesimi (da corrispondere direttamente allo sportello)

RILASCIO ATTESTAZIONE DI SOGGIORNO PERMANENTE PER I CITTADINI DELL'UNIONE EUROPEA

QUALE E' LA PROCEDURA?

Può essere richiesta dal cittadino comunitario residente a seguito del soggiorno regolare e continuativo in Italia per CINQUE ANNI.

La continuità di soggiorno non viene interrotta da:

- assenze che non superino complessivamente sei mesi l'anno;

- assenze di durata superiore a sei mesi per l'assolvimento degli obblighi militari;

- assenze fino a dodici mesi consecutivi per motivi rilevanti, quali la gravidanza e la maternità, malattie gravi, studi o formazione professionale o distacco per motivi di lavoro in un altro Stato membro o in un Paese terzo.


Il diritto di soggiorno permanente si perde, invece, in ogni caso a seguito di assenze dal territorio nazionale di durata superiore a due anni consecutivi.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

La domanda viene compilata sull'apposito modulo direttamente all'Ufficio Anagrafe..

2 marche da bollo da 16 euro e importo per i diritti di segreteria pari a 52 centesimi (da corrispondere direttamente allo sportello)

 

RILASCIO ATTESTAZIONE DI ISCRIZIONE ANAGRAFICA PER I CITTADINI BRITANNICI

QUALE E' LA PROCEDURA?

A partire dal 1° gennaio 2021, i cittadini britannici che risulteranno residenti in Italia alla data del 31 dicembre 2020, potranno richiedere, presso la Questura di residenza, un documento in formato digitale sulla base di quanto previsto dall’Accordo di recesso tra Regno Unito e Unione europea.

Sui siti web delle questure è indicata la casella di posta elettronica da utilizzare per fissare l'appuntamento presso i rispettivi uffici Immigrazione ai fini dell'avvio dell'istruttoria.

Le procedure di rilascio saranno fondate sull’iscrizione anagrafica dei cittadini britannici presso il comune di residenza entro la scadenza del periodo transitorio previsto dall’Accordo di recesso, che terminerà il 31 dicembre 2020. Tutte le informazioni per il rilascio del documento sono contenute in un vademecum realizzato dal ministero dell’Interno.

In linea con le indicazioni fissate a livello di Unione europea, il nuovo documento digitale garantirà un facile riconoscimento dei diritti previsti dall’Accordo di recesso in favore dei cittadini britannici che hanno fissato la loro residenza in Italia prima del 31 dicembre 2020.

Vista l’evoluzione normativa si rimanda al seguente link:

https://www.interno.gov.it/it/vademecum-i-cittadini-britannici-e-i-loro-familiari-residenti-italia

Anagrafe

Piazza delle Nazioni, 4, Rapallo, Genova, 16035, Liguria, Italia

Struttura di appartenenza: Settore 1 - Servizi Amministrativi

Telefono: 0185 680095

Indirizzo email: anagrafe@comune.rapallo.ge.it

Personale da contattare: Sara DI CIANO

Conclusione tramite silenzio assenso: no

Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no


 

Chi contattare

Personale da contattare: Sara DI CIANO
Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Modulistica per il procedimento

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: rapallo

Allegati

AllegatoATTESTAZIONE SOGGIORNO COMUNITARI: ATTESTAZIONE SOGGIORNO.pdf (Pubblicato il 17/05/2021 - Aggiornato il 17/05/2021 - 443 kb - pdf) File con estensione pdf
AllegatoBRITANNICI: BRITANNICI.pdf (Pubblicato il 17/05/2021 - Aggiornato il 17/05/2021 - 712 kb - pdf) File con estensione pdf
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza delle Nazioni, 4 - 16035 Rapallo (GE)
PEC protocollo@pec.comune.rapallo.ge.it
Centralino 0185 680 1
P. IVA 00 209 910 991
Linee guida di design per i servizi web della PA